Consigli per la manutenzione delle porte scorrevoli - Blog VenusDesign
617
post-template-default,single,single-post,postid-617,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Consigli per la manutenzione delle porte scorrevoli

porta scorrevole

Nelle case moderne, le porte scorrevoli sono sempre più apprezzate per una serie di motivi che abbiamo già trattato in un articolo dedicato proprio alle stesse:

  • sono una pratica soluzione salvaspazio perché, contrariamente alle porte battenti, non ingombrano l’area adiacente alla porta;
  • separano gli ambienti quando sono chiuse, ma creano una certa continuità tra le stanze quando sono aperte;
  • se la porta è in vetro contribuisce notevolmente alla luminosità degli spazi.

 

Questi sono tre validi e buoni motivi per scegliere di installare le porte scorrevoli a casa propria.

I sistemi scorrevoli di Venus Design

Venus Design propone 3 sistemi scorrevoli, ognuno con le sue caratteristiche, per rispondere a qualsiasi esigenza e necessità.

Nel sistema X SLIDE la porta scorrevole è esterna al muro e ha un meccanismo a scomparsa che non rende visibile il binario.

porta scorrevole X SLIDE

Nel sistema ESTERNO la porta scorre esternamente su un binario a vista.

porta scorrevole esterna

Nel sistema INTERNO la porta scorre internamente al muro tramite un controtelaio.

Rientra tra le soluzioni ibride battenti-scorrevoli anche il sistema di apertura a LIBRO in cui la porta pieghevole ha un’anta divisa in due parti che si apre piegandosi su sè stessa, attraverso lo scorrimento su una guida.

porte a libro

La manutenzione ordinaria delle porte scorrevoli

#1 Far scorrere piano la porta 

Le porte scorrevoli non richiedono una grande manutenzione, ma sicuramente un po’ di cura e attenzione nel loro utilizzo: mentre per le porte battenti è sufficiente lubrificare le cerniere in caso di cigolii, per le porte scorrevoli bisogna avere qualche accortezza in più.
Per fare in modo che scorrano senza problemi, innanzitutto dobbiamo evitare di chiuderle (o aprirle) con troppa forza e di farle scorrere troppo velocemente: meglio usare la maniglia per accompagnare lo scorrimento, qualsiasi sia il sistema scorrevole scelto. A lungo andare, spinte troppo forti potrebbero comprometterne il corretto funzionamento.

#2 Tenere puliti i binari

Sia che siano a scomparsa, sia che siano visibili, i binari devono essere tenuti puliti: la polvere infatti può accumularsi e creare problemi allo scorrimento della porta. È sufficiente eseguire una corretta pulizia del lato di scorrimento del carrello con un semplice panno e con l’aspirapolvere almeno una o due volte all’anno. Sono piccoli accorgimenti che nel tempo possono fare la differenza.

#3 Pulire regolarmente tutte le parti accessibili

La porta, battente o scorrevole, in melaminico, laccata o altre finiture, va pulita con un panno umido ed eventualmente con detergenti neutri. Oltre però alla pulizia dell’anta, non va dimenticata la manutenzione degli altri elementi, come le cerniere nel caso di una porta scorrevole a libro, gli spazzolini parapolvere nelle versioni con sistema interno o le maniglie in tutte le tipologie di porte.

 #4 Affidarsi a un esperto per la manutenzione straordinaria

Seguendo queste buone pratiche di cura e manutenzione si garantisce alla porta il suo corretto funzionamento. Può però capitare che, nel corso degli anni e per svariati motivi, lo scorrimento diventi meno “performante”: è possibile che guide e carrelli si usurino o sia necessario aggiustare dei meccanismi in zone non visibili né accessibili. In questi casi eccezionali, evitate il fai-da-te e rivolgetevi a un tecnico esperto, che oltre a individuare il problema, grazie ad appositi kit di manutenzione o pezzi di ricambio, saprà ripristinare il corretto funzionamento della porta scorrevole.